Som besökare på Dayviews samtycker du till användandet av s.k. cookies för att förbättra din upplevelse hos oss. Jag förstår, ta bort denna ruta!
Forgotten password?
  • Logga in med
Tekniskt fel pågår. På grund av att en server kraschat är det vissa problem att ladda upp bilder. Flera äldre bilder har även försvunnit till följd av detta, vilket vi beklagar. Vi arbetar för att få igång det så snart som möjligt.
Annons
Sign up!

September 2018

M
T
W
T
F
S
S
 
 
 
 
 
1
2
3
4
5
24
25
26
27
28
29
30
 

October 2018

M
T
W
T
F
S
S
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
 
 
 
 
 

Thursday 13 September 2018   photo 5/8

Zanna Bianca Alla Riscossa
-----------------------------------------
DOWNLOAD: http://urllio.com/q79cl
-----------------------------------------
Ambientato alla fine del 19 ° secolo nella zona del Klondike della corsa all'oro in Canada, il lupo White Fang fa coppia con un cercatore quando il suo padrone viene ucciso. Insieme cercano di vendicare la sua morte.
Ecco un sequel dal budget ridotto del classico WHITE FANG di Lucio Fulci del 1972, che ha dato vita a un sequel ufficiale e ad un sacco di imitazioni più economiche realizzate da autori come Joe D'Amato, Alfonso Brescia e il regista di questo film e il mio preferito di il grappolo, Tonino Ricci. Ricci era un uomo che si dilettava nei generi tra la fine degli anni '60 e l'inizio degli anni '70, prima di trovare la sua nicchia come regista d'azione, dando al mondo classici come THE SHARK'S CAVE e RUSH THE ASSASSIN nei primi anni '80. Disprezzato da molti, Ricci può sempre essere invocato per offrire una scappatella scanzonata e piena di azione e WHITE FANG TO THE RESCUE (un oggetto oscuro per fortuna che ora vede la luce del giorno grazie a un rilascio di un el cheapo nel 2001) non fa eccezione, fare un sacco di inseguimenti, sparatorie,e combatte i pugni nella sua trama prevedibile ma attraente.
La maggior parte dell'appello proviene dal cast di sfruttamento che è quasi uguale a quello della prima fottuta storia del cane di Fulci. Qualsiasi fan dei film cult italiani vedrà apparire molti volti familiari, ma ne parleremo più avanti. Il primo è l'attrazione visiva del film, che fa un grande uso di presunti luoghi dell'Alaska (in realtà filmato in Austria, penso, come il resto di questo sottogenere non ufficiale), tutte le colline innevate, foreste desolate e piccole città minerarie. Si può quasi sentire l'odore dell'atmosfera e l'ambiente freddo è un bel cambiamento dal caldo secco degli spaghetti degli occidentali. La sceneggiatura fa alcuni buoni tentativi di caratterizzazione e il discreto doppiaggio rende più facile prendere sul serio le attività sullo schermo del solito. Sebbene non ci siano effetti speciali a parte un paio di scatti spiacevoli, Ricci crea un film impressionante concentrandosi sulla recitazione e gli attori. Certo, l'azione non è di prim'ordine, ma coinvolge persone che conosciamo e amiamo (o che effettivamente odiamo nel caso dei cattivi), il che rende interessante e dannatamente divertente.
L'unica cosa che non mi piace di questo film è la sequenza di innesco di orsi che è quasi così male come il fumo animale visto nel genere cannibale italiano che è emerso cinque anni dopo che questo film è stato rilasciato. In esso un orso incatenato viene ripetutamente attaccato e fatto a pezzi da un cane alsaziano (apparentemente White Fang) con entrambi gli animali che si scambiano colpi e morsi. Cose molto difficili da guardare e da tempo indugiate, questo è al tempo stesso spiacevole e poco costoso lo sfruttamento cinematografico. Ah bene, cos'altro puoi dire? Alcune persone filmare qualsiasi cosa per un dollaro e rende l'unico vero momento di orrore del film. VEDRE LA FAN DEL BIANCO AL RESCUE vale la pena di sedersi per essere stupito dalla esilarante conclusione, ambientata nel mezzo del nulla, che vede sanguinose battaglie, uomini uccisi a colpi di arma da fuoco e il cattivo viene brutalmente ferito dal cane davanti al suo corpo senza vita - o forse quello di un manichino - si snoda lungo il fiume. White Fang continua a salvare la vita di un ragazzo che pende dal bordo di una scogliera. Qui arriva il momento


Zanna Bianca Alla Riscossa

-----------------------------------------

DOWNLOAD: http://urllio.com/q79cl

-----------------------------------------







































Ambientato alla fine del 19 ° secolo nella zona del Klondike della corsa all'oro in Canada, il lupo White Fang fa coppia con un cercatore quando il suo padrone viene ucciso. Insieme cercano di vendicare la sua morte.
Ecco un sequel dal budget ridotto del classico WHITE FANG di Lucio Fulci del 1972, che ha dato vita a un sequel ufficiale e ad un sacco di imitazioni più economiche realizzate da autori come Joe D'Amato, Alfonso Brescia e il regista di questo film e il mio preferito di il grappolo, Tonino Ricci. Ricci era un uomo che si dilettava nei generi tra la fine degli anni '60 e l'inizio degli anni '70, prima di trovare la sua nicchia come regista d'azione, dando al mondo classici come THE SHARK'S CAVE e RUSH THE ASSASSIN nei primi anni '80. Disprezzato da molti, Ricci può sempre essere invocato per offrire una scappatella scanzonata e piena di azione e WHITE FANG TO THE RESCUE (un oggetto oscuro per fortuna che ora vede la luce del giorno grazie a un rilascio di un el cheapo nel 2001) non fa eccezione, fare un sacco di inseguimenti, sparatorie,e combatte i pugni nella sua trama prevedibile ma attraente.

La maggior parte dell'appello proviene dal cast di sfruttamento che è quasi uguale a quello della prima fottuta storia del cane di Fulci. Qualsiasi fan dei film cult italiani vedrà apparire molti volti familiari, ma ne parleremo più avanti. Il primo è l'attrazione visiva del film, che fa un grande uso di presunti luoghi dell'Alaska (in realtà filmato in Austria, penso, come il resto di questo sottogenere non ufficiale), tutte le colline innevate, foreste desolate e piccole città minerarie. Si può quasi sentire l'odore dell'atmosfera e l'ambiente freddo è un bel cambiamento dal caldo secco degli spaghetti degli occidentali. La sceneggiatura fa alcuni buoni tentativi di caratterizzazione e il discreto doppiaggio rende più facile prendere sul serio le attività sullo schermo del solito. Sebbene non ci siano effetti speciali a parte un paio di scatti spiacevoli, Ricci crea un film impressionante concentrandosi sulla recitazione e gli attori. Certo, l'azione non è di prim'ordine, ma coinvolge persone che conosciamo e amiamo (o che effettivamente odiamo nel caso dei cattivi), il che rende interessante e dannatamente divertente.

L'unica cosa che non mi piace di questo film è la sequenza di innesco di orsi che è quasi così male come il fumo animale visto nel genere cannibale italiano che è emerso cinque anni dopo che questo film è stato rilasciato. In esso un orso incatenato viene ripetutamente attaccato e fatto a pezzi da un cane alsaziano (apparentemente White Fang) con entrambi gli animali che si scambiano colpi e morsi. Cose molto difficili da guardare e da tempo indugiate, questo è al tempo stesso spiacevole e poco costoso lo sfruttamento cinematografico. Ah bene, cos'altro puoi dire? Alcune persone filmare qualsiasi cosa per un dollaro e rende l'unico vero momento di orrore del film. VEDRE LA FAN DEL BIANCO AL RESCUE vale la pena di sedersi per essere stupito dalla esilarante conclusione, ambientata nel mezzo del nulla, che vede sanguinose battaglie, uomini uccisi a colpi di arma da fuoco e il cattivo viene brutalmente ferito dal cane davanti al suo corpo senza vita - o forse quello di un manichino - si snoda lungo il fiume. White Fang continua a salvare la vita di un ragazzo che pende dal bordo di una scogliera. Qui arriva il momento più divertente del film - Fang scivola e cade dentro, portando a un taglio veloce di quello che sembra un sacco di patate, coperto di pelliccia, che viene buttato in un fiume! Un effetto esilarante e inaspettato che mi ha spinto a premere il pulsante di riavvolgimento.

A livello di cast, il protagonista è interpretato da Franco Nero che somiglia allo stesso Maurizio Merli che interpreta un personaggio incredibilmente chiamato Benjamin Dover! Merli appare nella sua performance rivoluzionaria qui e nel suo primo ruolo da protagonista, anche se è visibilmente più dolce e più simpatico che nel suo cattivo comportamento "Inspector Berti"; tipo ruoli nel genere poliziesco italiano che lo ha reso famoso. Dicendo che continua a impegnarsi in un sacco di scazzottate così i fan di Merli sono ben serviti. Nel frattempo il cast di supporto è composto dall'attraente Gisela Hahn come gelido interesse amoroso e dall'inimitabile Henry Silva come il cattivo inquietante, uno dei miei cattivi preferiti sullo schermo proprio per il suo malvagio e intenso volto. Infine ci sono due grandi svolte da Donald O'Brien e Luciano Rossi come un paio di squilibrati banditi - quest'ultimo ha una voce doppiamente divertente che lo rende un personaggio indimenticabile. Il cast è un ulteriore vantaggio e arricchisce questo racconto di avventure di famiglia in qualcosa di buono e utile.
Sai che questo film non è male male! Per un dollaro allo Shop Mart puoi fare molto di peggio, anche se dubito che la maggior parte delle persone che ci si addicono capiranno davvero cosa stanno vedendo. Questa è essenzialmente un'era successiva Spaghetti Western fatta in un momento in cui la forma stava diventando passata. Per darle un po 'di jazz, i registi italiani stavano facendo versioni ibride con sottotrama Kung-Fu, commedie shenanigans o, in questo caso, saccheggiando gli scritti di Jack London & amp; spostando le location sulle Montagne Rocciose (qui giocate sulle montagne della Svezia e stanno ancora uscendo bene).

Il thriller del crimine stella Maurizio Merli viene presentato come l'indomito cercatore che cerca di vendicare l'omicidio del suo ex partner e trovandosi a sua volta affezionato al giovane e robusto tyke del film, un elemento odioso gettato nel mix per attirare il pubblico target del film di 8 - 12 anni. La sexy Gisela Hahn interpreta la prostituta con il cuore d'oro (necessario per mantenere i padri interessati) e il sempre divertente Henry Silva interpreta il ruolo di Jack Palance del criminale criminale della città che interrompe l'eroe. Questo ha il tocco in più di Merli che adotta l'identità del suo amico assassinato nel tentativo di arrivare al fondo delle cose, il che ovviamente richiede molte camminate disperate attraverso i selvaggi innevati, scontri a fuoco in sala bar, sparatorie con i cattivi e display delle abilità di sopravvivenza invernale.

Ma la star del film è ovviamente il cane, chiamato arbitrariamente White Fang: c'erano una dozzina di questi Doggy Adventure Snow Western derivati ​​da Jack London messi insieme, e il vero l'eroe è un pastore tedesco che interpreta in modo poco convincente come un lupo bianco che fa amicizia con il nostro giovane e sfortunato tyke, salvando un sacco di tempo a lui e Merli mentre fa cose intelligenti ed eccitanti come sgridare ringhiando su assassini segreti, trovando la chiave della cella del carcere o combattere l'inevitabile attacco del lupo che è anche un elemento vitale, se sfortunato, della formula. Dico sfortunato perché gli animali erano più o meno persuasi di combattere effettivamente sulla macchina fotografica e gli spettatori sensibili potrebbero essere preoccupati che i cani fossero forse sfruttati. È probabile che lo fossero, ma per $ 1,00 per DVD a nessuno sembra importare.

Poi c'è l'orso. Uno dei sottotitoli più assurdi in questa gita ha i timidieri locali portare in un orso (che sostituisce il ruolo di killer assunto di questo era un oater di emissione standard) e White Fang deve combattere con la bestia su non meno di due ringhiosi, sequenze di lotta tentacolare, troppo lunghe che ancora una volta ci ricordano che nel 1974 non importava a nessuno dei "diritti degli animali".Per un film di famiglia è roba piuttosto agguerrita e i bambini potrebbero voler sapere perché l'orso e il cagnolino stanno combattendo quando in tutta la realtà si sarebbero probabilmente evitati l'un l'altro se non fossero stati gettati in una penna insieme da un mucchio di

Ma a parte questi segmenti, si tratta di un film molto passabile, anche se un po 'violento, che si può praticamente vedere tutti insieme, e gli appassionati del cinema di genere saranno deliziati da alcune delle familiari facce del cast di supporto come Renzo Palmer, Benito Steffanelli, Luciano Rossi e l'insano Donald O'Brian. Scritto in parte da Giovanni Simonelli con musiche del sempre affidabile Carlo Rustichelli e diretto dalla leggenda di Spaghetti Western Tonino Ricci, questo è in realtà un film con un talento rispettabile in mostra e un interessante progetto di produzione a basso costo. Ciò che sta accadendo è una stampa in full-frame in lingua inglese su vari DVD di pubblico dominio con un prezzo appropriato di circa $ 1,00, e si può fare molto peggio per quel $ 1,00; Ho già visto il mio circa sei volte, il che è un buon rapporto costo / intrattenimento se posso dire.

6/10

16b5f34455
https://www.causes.com/posts/4654950 https://www.causes.com/posts/4654946 https://www.causes.com/posts/4654953 https://www.causes.com/posts/4654952 http://dayviews.com/poicaging/526719088/ http://telegra.ph/Ichigos-Resolution-The-Price-Of-The-Fierce-Battle-Film-Completo-In-Italiano-Download-Gratuito-H-09-13 http://whozwholive.ning.com/profiles/blogs/darkness-dawns-online-gratuito http://diva.guildwork.com/forum/threads/5b9a351e002aa82e15a8fa83-las-vegas-nv-13-full-movie-free-download http://firebaptizedholiness.ning.com/profiles/blogs/the-ember-island-players-movie-mp4-download http://nguyentraialumni.ning.com/profiles/blogs/download-the-a-heart-is-the-pass-full-movie-italian-dubbed-in

Annons

Comment the photo

or log in:
 

Directlink:
http://dayviews.com/tehoogpe/526719103/