Som besökare på Dayviews samtycker du till användandet av s.k. cookies för att förbättra din upplevelse hos oss. Jag förstår, ta bort denna ruta!
Forgotten password?
  • Logga in med
Tekniskt fel pågår. På grund av att en server kraschat är det vissa problem att ladda upp bilder. Flera äldre bilder har även försvunnit till följd av detta, vilket vi beklagar. Vi arbetar för att få igång det så snart som möjligt.
Annons
Sign up!

September 2018

M
T
W
T
F
S
S
 
 
 
 
 
1
2
3
4
5
24
25
26
27
28
29
30
 

October 2018

M
T
W
T
F
S
S
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
 
 
 
 
 

Monday 17 September 2018   photo 2/7

Control
-----------------------------------------
DOWNLOAD: http://urllio.com/qsfxr
-----------------------------------------
Un thriller ambientato nella futuristica città. Dopo aver falsamente testimoniato per la sua compagnia, un venditore di assicurazioni è terrorizzato da un cattivo sconosciuto che a quanto pare può vedere ogni suo movimento.
Il marchio di Daniel Wu è messo di fronte a Simon Yam's Tiger (Simon Yam ha un po 'di tempo libero per stare con i suoi amici?) E inizia a girare un filato su come una "voce & quot; Lo sta controllando e lo costringe a fare cose molto brutte.
Kenneth Bi's & quot; Control & quot; è un film molto semplice, che indossa i suoi limiti con orgoglio e che rende il meglio di un'idea piuttosto semplice.
Il tuo Joe medio, vittima dei suoi stessi errori e costretto a fare le offerte di un uomo in le ombre, non è l'idea più originale di sempre. Ma dove & quot; Controlla & quot; potrebbe essere diventato uno di quei film stupidi che diventa sempre più ridicolo mentre avanza, & quot; Control & quot; mantiene tutto semplice e, in questo modo, è molto divertente. Il ritmo è continuo, gli attori fanno un buon lavoro e la trama, anche se semplice, viene spiegata in modo interessante, dando ai personaggi il tempo di brillare.Non è senza i suoi passi falsi e gli sviluppi della trama ridicoli, ma non è esagerato, quindi non perde mai l'attenzione dello spettatore.
Sugli aspetti in cui la produzione cinematografica sembra aver messo molto di sforzo è nell'aspetto del film, in quanto la storia è futuristica. Gli effetti sono al centro della strada. Niente di eccezionale, ma OK per una produzione che non ha il budget di un grande successo. Ha un bell'aspetto noir che rende l'atmosfera cinematografica di tutto piuttosto cupa, in modo avvincente.
Un momento divertente al cinema. Sarebbe stato grandioso con più soldi per gli effetti e un po 'più di cura con alcune piccole parti della trama.
Se hai bisogno di un esempio di un film che porta con orgoglio le sue ambizioni con orgoglio, non guardare oltre l'ultimo "Controllo" di Kenneth Bi. Presentato come un punto di svolta per il cinema cinese, essendo il primo del suo genere a contrapporsi a un mondo visivo interamente generato dal computer, l'adattamento dell'omonimo libro di Jack Messitt mira a un sentimento noir sci-fi non diverso da quello di 'Sin City' o 'The Spirit', ma alla fine si sistema per un territorio molto più familiare nella sua storia della battaglia disperata di un uomo comune con un cattivo invisibile.
In effetti, non si può proprio scrollarsi di dosso distinto senso di familiarità tra "Control" e "Connected", l'ultimo dei quali era esso stesso un remake del film di Hollywood "Cellular"; in entrambi i film, uno sfortunato individuo è al comando di una voce al telefono per preservare la vita di qualcun altro. La differenza principale - ma gradualmente insignificante - qui è che il protagonista Mark di Daniel Wu è vittima delle sue stesse scelte, il suo catturatore virtuale si è attaccato al fatto che aveva falsificato la sua testimonianza in tribunale in cambio di una promozione accelerata a lavoro.
Bi situa quella premessa all'interno di una metropoli moderna senza nome in Asia nel prossimo futuro, ma ciò che rende così speciale in quella città o per quel motivo il periodo di tempo in cui è ambientato rimane oscuro in tutto il film. Dopo aver stabilito alcuni impressionanti scatti VFX di una città dall'aspetto metallico luccicante nel buio della notte, B


Control

-----------------------------------------

DOWNLOAD: http://urllio.com/qsfxr

-----------------------------------------



































Un thriller ambientato nella futuristica città. Dopo aver falsamente testimoniato per la sua compagnia, un venditore di assicurazioni è terrorizzato da un cattivo sconosciuto che a quanto pare può vedere ogni suo movimento.
Il marchio di Daniel Wu è messo di fronte a Simon Yam's Tiger (Simon Yam ha un po 'di tempo libero per stare con i suoi amici?) E inizia a girare un filato su come una "voce & quot; Lo sta controllando e lo costringe a fare cose molto brutte.

Kenneth Bi's & quot; Control & quot; è un film molto semplice, che indossa i suoi limiti con orgoglio e che rende il meglio di un'idea piuttosto semplice.

Il tuo Joe medio, vittima dei suoi stessi errori e costretto a fare le offerte di un uomo in le ombre, non è l'idea più originale di sempre. Ma dove & quot; Controlla & quot; potrebbe essere diventato uno di quei film stupidi che diventa sempre più ridicolo mentre avanza, & quot; Control & quot; mantiene tutto semplice e, in questo modo, è molto divertente. Il ritmo è continuo, gli attori fanno un buon lavoro e la trama, anche se semplice, viene spiegata in modo interessante, dando ai personaggi il tempo di brillare.Non è senza i suoi passi falsi e gli sviluppi della trama ridicoli, ma non è esagerato, quindi non perde mai l'attenzione dello spettatore.

Sugli aspetti in cui la produzione cinematografica sembra aver messo molto di sforzo è nell'aspetto del film, in quanto la storia è futuristica. Gli effetti sono al centro della strada. Niente di eccezionale, ma OK per una produzione che non ha il budget di un grande successo. Ha un bell'aspetto noir che rende l'atmosfera cinematografica di tutto piuttosto cupa, in modo avvincente.

Un momento divertente al cinema. Sarebbe stato grandioso con più soldi per gli effetti e un po 'più di cura con alcune piccole parti della trama.
Se hai bisogno di un esempio di un film che porta con orgoglio le sue ambizioni con orgoglio, non guardare oltre l'ultimo "Controllo" di Kenneth Bi. Presentato come un punto di svolta per il cinema cinese, essendo il primo del suo genere a contrapporsi a un mondo visivo interamente generato dal computer, l'adattamento dell'omonimo libro di Jack Messitt mira a un sentimento noir sci-fi non diverso da quello di 'Sin City' o 'The Spirit', ma alla fine si sistema per un territorio molto più familiare nella sua storia della battaglia disperata di un uomo comune con un cattivo invisibile.

In effetti, non si può proprio scrollarsi di dosso distinto senso di familiarità tra "Control" e "Connected", l'ultimo dei quali era esso stesso un remake del film di Hollywood "Cellular"; in entrambi i film, uno sfortunato individuo è al comando di una voce al telefono per preservare la vita di qualcun altro. La differenza principale - ma gradualmente insignificante - qui è che il protagonista Mark di Daniel Wu è vittima delle sue stesse scelte, il suo catturatore virtuale si è attaccato al fatto che aveva falsificato la sua testimonianza in tribunale in cambio di una promozione accelerata a lavoro.

Bi situa quella premessa all'interno di una metropoli moderna senza nome in Asia nel prossimo futuro, ma ciò che rende così speciale in quella città o per quel motivo il periodo di tempo in cui è ambientato rimane oscuro in tutto il film. Dopo aver stabilito alcuni impressionanti scatti VFX di una città dall'aspetto metallico luccicante nel buio della notte, Bi lascia praticamente la messa in scena sullo sfondo, oltre al fatto che la nemesi di Mark sembra essere in grado di rintracciare ogni sua muoviti attraverso una fitta rete di telecamere a circuito chiuso in giro per la città, non c'è poco da suggerire che l'azione che si sta svolgendo si svolga in una futuristica distopia.

Invece, Bi si concentra sulla costruzione di un'aura di suspense intorno alle "missioni" di Mark, tra cui derubare i clienti di un ristorante sotto la minaccia delle armi, minacciando la fiamma di una liceale Jessica (Chen Yao) per l'accesso al caveau di deposito sicuro di una banca, e occupandosi di armi da fuoco. Lentamente ma sicuramente, Mark incontra altri come lui che sono stati costretti allo stesso modo contro la loro volontà di fare gli ordini di quella stessa persona misteriosa, e insieme iniziano a formare un'alleanza traballante per scoprire l'identità di quel cattivo oscuro. Sfortunatamente per Mark, finisce legato ad una sedia di fronte a un potente gangster che ha strappato a Tiger (Simon Yam) e al braccio destro di Tiger Devil (Leon Dai), quella sequenza che apre e chiude gli eventi precedenti che Mark racconta i suoi catturatori fisici.

Un significativo cambio di genere rispetto al suo debutto cinematografico "Rice Rhapsody" o ai suoi successivi "The Drummer" e "Girl $", Bi è lodevolmente nella costruzione di una narrativa avvincente che a suo merito è meno diretto di quanto ci si potrebbe aspettare. Alla fine c'è anche una svolta che probabilmente non vedrai arrivare, una svolta leggermente poco plausibile ma non meno interessante degli eventi che offre una nuova prospettiva su tutto ciò che hai visto svolgersi senza farti ingannare. Ciò che tuttavia manca è lo sviluppo del personaggio, che è a malapena presente per Mark e quasi inesistente per il resto degli atti di supporto.

Il dollaro si appoggia quindi perfettamente a Daniel Wu, la cui più importante interpretazione fa il suo meglio per vincere la simpatia del suo pubblico; eppure c'è solo così tanto che può fare per riscattare un personaggio scritto in modo sottile. Il resto del gruppo è praticamente sprecato: l'atto malvagio di Yam è qualcosa che può fare con gli occhi chiusi; L'attore taiwanese Dai ha a malapena qualche linea di dialogo prima che Yam subentrasse; e Chen Yao sembra annoiato che entusiasta di condividere lo schermo con Wu.

Per tutto ciò che parla dell'essere il primo del suo genere, il "controllo" si sottrae per non aver usato i suoi futuristici paesaggi urbani (supervisionato dal nostro Nickson Fong nientemeno) per montare una distopia immersiva costruita sul suo concetto principale. Invece, si sistema per un suspense molto più convenzionale che è stato fatto e fatto prima, salvato da una svolta elegante alla fine che offre una chiusura pulita. Se stai cercando un thriller fantascientifico, questo sicuramente non lo sarà; nel migliore dei casi, serve da teaser per un cineasta più ambizioso di venire avanti e realizzare le possibilità di un genere che è stato in gran parte deviato dal cinema cinese. Non c'è dubbio che gli effetti sono top-drawer; ora per una storia avvincente.

5da816876c
https://pastebin.com/5TFJetri http://izemnoti.guildwork.com/forum/threads/5b9f1e04002aa82e1a2b137c-no-license-to-kill-online-gratuito http://whazzup-u.com/profiles/blogs/abdullah-the-final-witness-online-gratuito https://www.causes.com/posts/4859178 http://bitbucket.org/neoteotersu/neoteotersu/issues/125/the-transform-akane-the-superduper-girl http://bitbucket.org/uluncomkey/uluncomkey/issues/81/jedi-training-film-completo-in-italiano http://bitbucket.org/renaturnri/renaturnri/issues/55/download-destiny http://elazmo.com/m/feedback/view/The-Director-Files-Full-Movie-Hd-1080p http://gesrireratog.wap-ka.com/forum2_theme_112965070.xhtml?tema=221 http://telegra.ph/Then-There-Were-Eight-Online-Free-09-17

Annons

Comment the photo

or log in:
 

Directlink:
http://dayviews.com/terwheelwllum/526791124/