Som besökare på Dayviews samtycker du till användandet av s.k. cookies för att förbättra din upplevelse hos oss. Jag förstår, ta bort denna ruta!
Forgotten password?
  • Logga in med
Tekniskt fel pågår. På grund av att en server kraschat är det vissa problem att ladda upp bilder. Flera äldre bilder har även försvunnit till följd av detta, vilket vi beklagar. Vi arbetar för att få igång det så snart som möjligt.
Annons
Sign up!

September 2018

M
T
W
T
F
S
S
 
 
 
 
 
1
2
3
4
5
24
25
26
27
28
29
30
 

October 2018

M
T
W
T
F
S
S
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
 
 
 
 
 

Wednesday 29 August 2018   photo 5/5

L'ultimo Dei Vichinghi
-----------------------------------------
DOWNLOAD: http://urllie.com/p2ouh
-----------------------------------------
Harald e suo fratello Guntar tornano in Norvegia per trovare il padre assassinato e il suo trono usurpato. Cercano di vendicarsi di Sveno, ma un traditore tra loro mette a rischio la vita di entrambi i fratelli.
Un avvincente filato d'avventura realizzato nel migliore anno italiano per le avventure in costume. Se non fosse il più bello allora è stato probabilmente il più prolifico, sono sicuro che almeno un centinaio di titoli come questo e altri epici muscleman devono essere stati fatti nel 1961. La lista di questi è infinita, se non mi credi quindi controlla l'IMDb. THE LAST OF THE VIKINGS è uno dei film del sottogenere marinaro ed è un gioco colorato, con qualche buona direzione da parte di Giacomo Gentilomo (e apparentemente un Mario Bava non accreditato, anche se devo ancora sentirlo verificato?). < br />
Le cose iniziano bene con i titoli di apertura che giocano su una nave vichinga che naviga verso la costa. Il piccolo esercito arriva sulla terra, turbato dal fatto che le loro trombe non hanno ricevuto risposta. Questo porta a una breve manciata di scene atmosferiche in cui un messaggero cammina intorno alla campagna circostante suonando il suo corno senza risposta, con solo scheletri e templi rovinati in vista. Dopo questo intermezzo breve ma ossessionante, il film inizia per davvero con l'arrivo di un amico che racconta la storia del crudele re Sveno che ha catturato il trono norvegese con la sola forza e ha ucciso il re legittimo. Sappiamo immediatamente che deve e verrà fermato a ogni costo, quindi la scena è pronta per una resa dei conti tra le forze del bene e del male.
Il vantaggio è sottovalutato da Cameron Mitchell, che non lo fa Mi sembra di avere molto credito per tutti i film che ha fatto. Sono sicuro che è apparso in una dozzina di queste produzioni italiane per un periodo di anni, ma nessuno sembra soffermarsi su di lui come fanno Steve Reeves. Certo, non è muscoloso come Reeves ma la sua recitazione è buona come, se non migliore di quella di Reeves. Mitchell è il giusto ma vizioso leader dei vichinghi, Harald, che combatte per le forze del bene per tutto il film. Viene sellato con un fratello più giovane e stupido, Guntar, che si ritrova in tutti i tipi di graffi ma trova ancora il tempo per la storia d'amore Hilda, una vergine norrena, mentre tutto questo continua.
Il film inizia lentamente con poco azione ma riprende mentre va avanti. La sottotrama di Harald che si infiltra nel castello nemico sotto le spoglie di un messaggero danese dal re è buona, portando a molti momenti tese e irte mentre la sua identità è minacciata di essere rivelata. Quando finalmente viene rivelato, la scena è pronta per una buona azione mentre Harald combatte contro la guardia e si barrica in una cella di prigione dove scopre che il suo fratello catturato è stato crocifisso! Salvandolo, la coppia salta in mare, ma solo Harald sopravvive. Nella tradizione tipica brucia il corpo di suo fratello su una pira funebre. Alla fine, dopo aver scoperto e brutalmente ucciso un traditore in mezzo a loro (tagliando la mano, apparentemente!), Harald ei suoi uomini assaltano il castello nemico, traendo enormi ferite dalle frecce e dalle lance del loro nemico. Il loro segreto, tuttavia, è quello di lanciare tronchi d'albero ardenti dalla cima della loro torre improvvisata sopra i bastioni, distruggendo così la maggior parte d


L'ultimo Dei Vichinghi

-----------------------------------------

DOWNLOAD: http://urllie.com/p2ouh

-----------------------------------------










































Harald e suo fratello Guntar tornano in Norvegia per trovare il padre assassinato e il suo trono usurpato. Cercano di vendicarsi di Sveno, ma un traditore tra loro mette a rischio la vita di entrambi i fratelli.
Un avvincente filato d'avventura realizzato nel migliore anno italiano per le avventure in costume. Se non fosse il più bello allora è stato probabilmente il più prolifico, sono sicuro che almeno un centinaio di titoli come questo e altri epici muscleman devono essere stati fatti nel 1961. La lista di questi è infinita, se non mi credi quindi controlla l'IMDb. THE LAST OF THE VIKINGS è uno dei film del sottogenere marinaro ed è un gioco colorato, con qualche buona direzione da parte di Giacomo Gentilomo (e apparentemente un Mario Bava non accreditato, anche se devo ancora sentirlo verificato?). < br />
Le cose iniziano bene con i titoli di apertura che giocano su una nave vichinga che naviga verso la costa. Il piccolo esercito arriva sulla terra, turbato dal fatto che le loro trombe non hanno ricevuto risposta. Questo porta a una breve manciata di scene atmosferiche in cui un messaggero cammina intorno alla campagna circostante suonando il suo corno senza risposta, con solo scheletri e templi rovinati in vista. Dopo questo intermezzo breve ma ossessionante, il film inizia per davvero con l'arrivo di un amico che racconta la storia del crudele re Sveno che ha catturato il trono norvegese con la sola forza e ha ucciso il re legittimo. Sappiamo immediatamente che deve e verrà fermato a ogni costo, quindi la scena è pronta per una resa dei conti tra le forze del bene e del male.

Il vantaggio è sottovalutato da Cameron Mitchell, che non lo fa Mi sembra di avere molto credito per tutti i film che ha fatto. Sono sicuro che è apparso in una dozzina di queste produzioni italiane per un periodo di anni, ma nessuno sembra soffermarsi su di lui come fanno Steve Reeves. Certo, non è muscoloso come Reeves ma la sua recitazione è buona come, se non migliore di quella di Reeves. Mitchell è il giusto ma vizioso leader dei vichinghi, Harald, che combatte per le forze del bene per tutto il film. Viene sellato con un fratello più giovane e stupido, Guntar, che si ritrova in tutti i tipi di graffi ma trova ancora il tempo per la storia d'amore Hilda, una vergine norrena, mentre tutto questo continua.

Il film inizia lentamente con poco azione ma riprende mentre va avanti. La sottotrama di Harald che si infiltra nel castello nemico sotto le spoglie di un messaggero danese dal re è buona, portando a molti momenti tese e irte mentre la sua identità è minacciata di essere rivelata. Quando finalmente viene rivelato, la scena è pronta per una buona azione mentre Harald combatte contro la guardia e si barrica in una cella di prigione dove scopre che il suo fratello catturato è stato crocifisso! Salvandolo, la coppia salta in mare, ma solo Harald sopravvive. Nella tradizione tipica brucia il corpo di suo fratello su una pira funebre. Alla fine, dopo aver scoperto e brutalmente ucciso un traditore in mezzo a loro (tagliando la mano, apparentemente!), Harald ei suoi uomini assaltano il castello nemico, traendo enormi ferite dalle frecce e dalle lance del loro nemico. Il loro segreto, tuttavia, è quello di lanciare tronchi d'albero ardenti dalla cima della loro torre improvvisata sopra i bastioni, distruggendo così la maggior parte degli arcieri in un sol colpo. Poi arrivano gli uomini di combattimento corpo a corpo e la scena è ambientata per un violento scontro da uomo a uomo con un esito ovvio.

Anche se all'inizio ho trovato difficile affrontare questo film, e occasionalmente noioso, non appena Harald va sotto copertura nel castello del nemico, il film riprende e rimane frenetico fino al momento culminante. La fotografia è buona, nitida e colorata e con un paio di inquadrature inventive (ad amare la telecamera che ha seguito una torre mobile da UNDERNEATH mentre passava). Soprattutto nelle scene di battaglia, che sono ben rappresentate e molto eccitanti. Sorprendente è anche l'alto livello di violenza e brutalità. Durante le battaglie, un uomo viene colpito alla testa con un'ascia e vediamo il sangue che si riversa sul suo viso! Un altro passa attraverso la vecchia "freccia nell'occhio"; routine! Più la solita quota di coltellate, impalature e tagli. È tutto un divertimento violento.

Un altro motivo principale per dare la caccia a questo film è vedere Edmund Purdom esagerare come nessuno prima di lui. Nelle liste di cattive esibizioni, Purdom deve sicuramente classificarsi vicino alla cima per il suo ritratto completamente schietto di piagnistei, piagnistei e totalmente senza merito. Il re Sveno, che trascorre la maggior parte del film in preda al panico, schiamazzando, sogghignando, o semplicemente essendo in genere un cagnaccio .Lo adoro! Questo è un cambiamento dal suo buon carattere come l'eroe in QUEEN OF THE NILE, questo è sicuro. Insieme a Purdom, il forte eroe di Mitchell e alcuni atti di supporto insolitamente credibili rendono il cast al di sopra della media. Tutto questo è sormontato da una colonna sonora che mette in risalto la battaglia e l'azione dando al film un tocco quasi mitico. In tutto, THE LAST OF THE VIKINGS è un po 'classico e dovrebbe essere braccato dai fan di questi film d'avventura.

c6335bc054
https://www.causes.com/posts/4318069 https://www.causes.com/posts/4318070 https://www.causes.com/posts/4318077 https://www.causes.com/posts/4318073 http://mcdonaldauto.ning.com/profiles/blogs/the-gli-avamposti-della-gloria https://www.causes.com/posts/4318076 http://vadicnemo.guildwork.com/forum/threads/5b86f630002aa82e0f483c71-the-programmed-series-aznek-italian-dubbed-free-download http://toddlydecrasi.blogcu.com/episode-1010-film-completo-in-italiano-download-gratuito-hd-720p/37326638 http://framlensro.yolasite.com/resources/Sonic-the-Hedgehog-3-download.pdf http://lignbetibmaili.blogcu.com/una-calle-sin-salida-720p/37326639

Annons

Comment the photo

or log in:
 

Directlink:
http://dayviews.com/ticbeti/526580777/